Azienda

A partire dagli anni 40 i fratelli Appiani, armati di badile e secchi, avviarono l'attività di estrazione e commercializzazione di materiale inerte, sabbia e ghiaia stanziandosi in prossimità del fiume Oglio, in località Bompensiero dove, ancora oggi, ha sede l'impianto della Cava di Barco

Nel corso del tempo l'attività si è sviluppata ulteriormente unendo all'estrazione e commercializzazione di materiale anche lavori di movimento terra, scavi e sbancamenti.

Da qualche anno è stato ampliato il sito produttivo grazie a un'area dedicata allo smaltimento e recupero di materiale inerte.

Estrazione e commercializzazione di materiale inerte
Oggi la Cava di Barco dispone di una vasta scelta di messi d'opera e conta sul lavoro di una decina di dipendenti che svolgono le attività ponendo sempre al centro l'attenzione sulle problematiche legate al rispetto dell'ambiente, alla sicurezza sul lavoro, al miglioramento continuo e al soddifacimento del cliente.